News

“Perché ai clienti devi volerci bene” (Cit. Paolo Cevoli)

Da oltre 30 anni mi occupo professionalmente di congressuale e lo faccio ogni giorno con l’energia e la convinzione di chi ha fatto della propria passione, il proprio lavoro.

Sono nata in una famiglia molto semplice o come si suol dire, di umili origini. La fortuna ha voluto che – sin da molto giovane – io abbia iniziato a respirare, conoscere ed apprezzare il bello, l’arte, la buona cucina, la musica classica, l’amore per i viaggi, per la lettura e per le lingue. Da lì, il passo è stato breve. La conoscenza delle lingue e la mia curiosità mi hanno portato a lavorare prima nell’allora mitica Turisanda, poi all’Hilton, poi a Londra, poi nel mondo dell’hotellerie.

Iniziare come commerciale di un piccolo centro congressi e – dopo qualche anno – spronata da clienti e da un compagno di vita “illuminato” dar vita alla mia agenzia Pro-Meet, è stato naturale.

Clienti: arrivano le nuove generazioni

In questi 30 anni, tanti sono stati i clienti che ci hanno dato fiducia, impossibile menzionarli tutti. Molti di questi sono stati super fedeli e – recentemente – siamo passate a collaborare con la “seconda generazione”.

Molte porte ci sono state aperte da clienti donne, in particolare una segretaria del direttore vendita di un’importante farmaceutica e una segretaria della direzione formazione di una primaria assicurazione con le quali ho collaborato per anni, sfatando il mito che le donne sono gelose e non “aiutano” le altre donne.

E di donne, è fatto il nostro team. Anche in questo caso possiamo parlare di fedeltà. Giusy, matricola n. 1, è in Pro-Meet da ben 29 anni, seguita da Livia, con noi da 22 e da Simona che sta per raggiungere il traguardo dei 20. Last, but not least, un’altra risorsa importante ci ha raggiunto quasi 4 anni fa: Doriana.

Il mio primo ufficio? Non sono partita da un garage, come vogliono tante storie moderne, ma dal mio minuscolo appartamento. L’arredo? Un fax e una scaffalatura a “serranda” anni ’30, scelto perché potesse armonizzarsi con il resto della casa. Naturale approdare dopo circa 8 mesi in un ex negozio trasformato in ufficio e ancora dotato di utilissime scaffalature, subito riempite di dépliant, faldoni di pratiche, e una quantità di carta che non poteva più trovare posto nei miei 40 mq. di allora. Ora verrei definita una startupper!

clienti editoriale 30 anni
Un momento dello spettacolo di Paolo Cevoli. La storia della sua famiglia è un insegnamento importante per chi dialoga ogni giorno con le aziende.

Ai clienti devi volerci bene!

I 30 anni che mi separano dal 1989 non mi sembrano nemmeno passati. Me lo ricordano i miei capelli sale e pepe. La passione per il mio lavoro è identica a quella di allora, l’amore per i miei clienti pure. E, come dice Paolo Cevoli, romagnolo DOP in uno dei suoi spettacoli: “perché ai clienti devi volerci bene”. E, citando sempre Paolo, il lavoro che svolgo è ben rappresentato da “servi se servi” e – del servizio – ho fatto e faccio il mio credo quotidiano, insieme al mio gruppo di lavoro.