Mese: maggio 2017

ProMeet a fianco di Siticibo e Banco Alimentare. I buoni vincono sempre!

I numeri sono da capogiro. Banco Alimentare Lombardia nel solo 2016 ha raccolto e distribuito oltre 30,4 milioni di pasti, recuperando 15.193 tonnellate di cibo. Eppure non basta, occorre fare di più, sia per il sostegno fisico ai meno abbienti, sia per il loro reinserimento all’interno della società. In Lombardia sono oltre 83mila le persone che ogni giorno sono in stato di bisogno alimentare a fronte di soli 10.000 pasti erogati da mense per i poveri, comunità e case famiglia.

Il cibo non si spreca!

ProMeet è da sempre a fianco di Siticibo e Banco Alimentare nel combattere, e non usiamo a caso una parola così forte, lo spreco alimentare durante eventi e meeting. Grazie alla collaborazione con i catering da noi selezionati, delle location e soprattutto dei nostri clienti, riusciamo a dare un consistente contributo a questa quotidiana guerra contro l’indigenza. Non vogliamo parlare di azioni benefiche, quanto piuttosto di azioni di una civile ridistribuzione dei consumi. Parliamo di rispetto per ogni singolo anello della catena di produzione e distribuzione del cibo. Il cibo non deve essere sprecato.

I buoni vincono sempre!

Per supportare le iniziative di Banco Alimentare e Siticibo, ProMeet ha aderito alla Lotteria Regionale con estrazione il prossimo 15 Giugno 2017. Per informazioni è possibile contattare gli organizzatori al numero: 039 5972950.  I partner dell’iniziativa sono: Amazon, Eataly, Eden Travel Group, Hotel Principe di Savoia Milano, Gallia Palace Hotel, Horca Myseria Centro Velico, Hotel Perdue, ICAM, Nespresso, Panasonic, RIO mare, The Westin Palace Milano.Qui trovate il link per l’elenco dei premi della lotteria

banco alimentare lotteria 2017

Raccolta a chilometro Zero

Siticibo ha attivi numerosi programmi per la ridistribuzione degli alimenti non consumati. Tra i più importati ricordiamo quello per il recupero dai 221 punti vendita dalla Grande Distribuzione Organizzata, con 16 catene GDO coinvolte. Pane, frutta fresca e piatti pronti vengono invece raccolti da oltre 150 mense scolastiche e 73 mense aziendali. In totale sono oltre 320 le strutture caritative beneficiate da questi programmi.  Per il loro perfetto mantenimento gli alimenti vengono prelevati con furgoni coibentati e consegnati ancora freschi. La ridistribuzione avviene a mense per i poveri, strutture residenziali o donati a famiglie bisognose presenti in zona. La catena di recupero e distribuzione viene effettuata a chilometro Zero, proprio per mantenere la massima efficacia e impatto sul territorio. 

siticibo1

Grande manifestazione, grande contributo 

La solidarietà per fortuna arriva anche dalle grandi manifestazioni che si tengono sul territorio milanese e lombardo più in generale. Tra i contributori più importanti troviamo infatti il Gran Premio di F1 di Monza, la Settimana della Moda a Milano e gli eventi organizzati sotto il patrocinio di MiCo-Milano Congressi Fiera Milano City. 

Team building per una giornata solidale

Per le aziende che volessero contribuire e sostenere in modo più diretto le iniziative di Banco Alimentare esiste anche la possibilità di portare i propri dipendenti presso la sede lombarda per una giornata di volontariato. Sono davvero molte le aziende che hanno già accolto questa opportunità: 3M, Basf, Chep, Kellogg’s, L’Oreal, Nielsen, Mondelez, Oracle, Rabobank, Colt, Catalina, Hp, Jti, Michael Page. Oltre a fornire un valido aiuto all’opera di Banco Alimentare questa giornata si traduce in un momento di formazione e team building sia per il dipendente, sia per l’azienda. Per informazioni potete rivolgervi ad angela.varisco@lombardia.bancoalimentare.it
siticibo2siticibo3siticibo4

Pixel Painting l’arte diventa evento

Se in passato, in Italia come nel resto d’Europa, il mecenatismo fu il motore di incredibili movimenti artistici, negli ultimi decenni l’amore per l’arte si è mosso quasi esclusivamente per puro interesse economico. Eppure l’arte, sotto ogni sua forma, è uno strumento perfetto per comunicare l’”anima” di un’azienda, oltre che il suo valore puramente finanziario. Ne sono un valido esempio le moltissime collezioni corporate che arricchiscono il patrimonio di banche, assicurazioni, centri studio ma anche di migliaia PMI italiane, come scopriremo a breve.

Alto valore per le collezioni aziendali

Una recente indagine organizzata da Università Cattolica, Intesa Sanpaolo e AXA ART, diretta in Italia da Italo Carli, ha infatti evidenziato come meno del 25% delle imprese italiane, in possesso di collezioni d’arte, abbiano più di 1.000 dipendenti. La grande maggioranza, oltre il 50%, ha in organico meno di 50 lavoratori. Le PMI sono quindi tra le colonne portanti del collezionismo d’impresa. Interessante come il valore medio rilevato delle collezioni si aggiri intorno ai 5 milioni di euro e che le collezioni più importanti sfiorino molto raramente, solo nei 20% dei casi, i 3000 pezzi. 

Corporate Social Responsibility

Dallo studio emerge come l’evolversi della collezione d’arte, all’interno dell’azienda, sia strettamente collegato alla vita dell’impresa stessa, alla storia dei suoi proprietari e dei suoi manager. Occorre però sottolineare come solo un’azienda su quattro utilizzi la sua collezione per comunicare la Corporate Social Responsibility (CSR) al suo interno a soci e dipendenti, o ai propri clienti. In generale la tendenza è di privilegiare opere contemporanee, soprattutto di artisti italiani, forse meglio conosciuti dalle proprietà. L’arte in azienda è quindi un segnale importante di evoluzione e al contempo di memoria storica. 
“Pixel Painting è arte ed emozione del bianco che si trasforma in immagine, del tutto che diventa parte, senza mai dimenticare di essere stato uno.
pixel painting inizio
All’inizio è solo tela bianca. Poi il dipinto prende forma, volume.

 

Pixel Painting, l’arte diventa evento

Il ricordo del momento diventa allora estremamente importante per rivivere, a posteriori, il contatto con l’arte stessa. Nasce proprio per questo motivo Pixel Painting, vera e propria live-performance artistica di Christof Breidenich, pensata per valorizzare e caratterizzare gli eventi aziendali. L’artista parte da un enorme pannello formato da centinaia di tele più piccole. Il dipinto trae ispirazione da un ridotto bozzetto su carta per arrivare a un’opera di dimensioni gigantesche, frutto di ore di lavoro in diretta” sotto gli occhi dei partecipanti all’evento. L’opera al suo termine verrà poi suddivisa” in tanti singoli doni, sottolineando così come l’unicità di ognuno sia indispensabile per comporre il quadro originale. Il senso di appartenenza all’azienda stessa viene così enfatizzato, motivando dipendenti, partner e clienti a raggiungere, questa volta insieme, nuovi traguardi. Ogni singolo pezzo è firmato dall’artista a suggello di una live-performance di grande impatto emotivo. Pixel Painting è un’esclusiva per l’Italia di Pro-Meet.
Pixel Painting firma
Ogni elemento di Pixel Painting è firmato dall’artista Christof Breidenich.

 

Pixel Painting finale
Si parte da piccolo un bozzetto per arrivare allo spettacolare risultato finale che, come sempre, lascia tutti a bocca aperta.

 

Pixel Painting distribuzione
Alla fine dell’evento non resta che ricevere un dono, un ricordo, un singolo pezzo, parte del tutto.