Mese: agosto 2016

Salomon Running 2017

Salomon Running Milano 18 settembre 2016

ProMeet – eventi, meeting, incentive ha partecipato alla Salomon Running Milano del 18 settembre 2016.

Salomon Running
Salomon Running missione compiuta!

Salomon Running: manifestazione aperta al sociale

Abbiamo corso, sudato, riso e incontrato tanti nuovi amici per dare  una zampa – ops, una mano – al progetto “Qua La zampa” della ONP Piccolo Principe Cooperativa Sociale, volta a dare un po’ di conforto ai malati di Alzheimer tramite la Pet Therapy. Giunti al traguardo siamo stati felici di avere realizzato un piccolo sogno per tanti anziani. L’aiuto dato dalla Pet Therapy anche solo per poche ore permette di ridare serenità alle persone colpite da questa terribile malattia.

Coinvolti nel progetto dalla Cooperativa Sociale Piccolo Principe ci siamo messi in gioco, allenandoci “duramente” nei pochi momenti liberi. Avremmo potuto fare di più, atleticamente parlando, ma siamo già con la mente rivolti alla nuova sfida del 2017.

Salomon Running 2017: i consigli degli esperti 

Vuoi migliorare il tuo tempo in una corsa di pochi chilometri? Ti stai preparando per vincere la prossima Salomon Running Milano 2017? Qualunque sia il tuo obiettivo, approfitta dell’estate per testare nuovi allenamenti utili ad aumentare la velocità nella corsa.
Questo è il periodo giusto per ottimizzare il lavoro svolto nei mesi invernali e in primavera. Scopriamo come impostare gli allenamenti e quali integratori per la corsa scegliere per supportare gli sforzi nelle settimane più calde dell’anno.

Salomon Running: come ci siamo preparati alla competizione

Per ottenere progressi nella velocità occorre variare gli stimoli allenanti: se durante l’inverno ci siamo dedicati al potenziamento muscolare, con lavori di lunga durata svolti a media intensità, adesso dovremo concentrarci su esercizi anaerobici, senza dimenticare lo stretching e la mobilità articolare. Correre sempre alla stessa andatura, aumentando la distanza senza variare il ritmo, porta il corpo ad adattarsi allo stimolo e occorre più tempo per ottenere risultati. Alcuni degli esercizi più adatti per migliorare la condizione anaerobica sono il corto veloce, l’”interval training”, gli scatti, le ripetute.

Corto veloce: per mantenere lo sforzo prolungato

Questo tipo di esercizio, detto anche “tempo run”, permette di alzare la soglia anaerobica, ovvero la capacità di mantenere uno sforzo prolungato. Consiste nel correre una corsa veloce per periodi più lunghi, dai 10 minuti per i principianti fino a 40 e oltre per gli atleti avanzati. Con questo tipo di lavoro i tuoi muscoli imparano a utilizzare la maggior quantità di ossigeno possibile nell’unità di tempo. Il corto veloce permette di aumentare la quantità e la dimensione dei mitocondri e rende il meccanismo aerobico più efficiente, oltre ad aumentare la velocità nella corsa anaerobica perché i muscoli imparano a metabolizzare il lattato prodotto.